SI PUO’ ADOTTARE UN CANE LAVORANDO A TEMPO PIENO?

Avere un lavoro a tempo pieno può costringere il nostro amico a trascorrere diverse ore in solitudine, andando contro le sue esigenze naturali. Il cane, infatti, è un animale sociale e, come tale, necessita di passare del tempo in compagnia di suoi simili o altre specie.

Prima di decidere di adottare un cane sapendo di essere fuori casa per la maggior parte del tempo bisogna innanzitutto comprendere se siamo pronti: il cane infatti non solo ha delle esigenze fisiologiche (come i pasti e le 3 uscite giornaliere) , ma soprattutto dei bisogni di interazione per il suo benessere psicofisico.

Se non fosse possibile portare Fido con noi al lavoro (chiedere non guasta mai!), di seguito alcuni accorgimenti che possono essere d’aiuto per migliorare la vita del nostro amico a 4 zampe:

  • Insegna al tuo cane a sentirsi al sicuro anche se si trova da solo: abitualo gradualmente alla tua assenza
  • Prediligi razze più indipendenti
  • Lascia che, per tutto il tempo in cui resta solo, il cane possa usufruire di spazi ampi o perlomeno adeguati
  • Chiedi aiuto: ad un parente, un vicino o ad un dog sitter
  • Fa sì che il tuo cane utilizzi in modo costruttivo il suo tempo: mettigli a disposizione dei giochi, rigorosamente molto resistenti e non inghiottibili
  • Sintonizza la radio su una stazione di musica classica cosicché possa avere sempre un sottofondo tranquillo e piacevole
  • Approfitta (se puoi) delle pause pranzo per rientrare a casa ed interagire con il tuo amico
  • Valuta se allargare la famiglia con un nuovo quattrozampe (un altro cane o un gatto)

Il consiglio più importante di tutti: al rientro a casa rendi felice il tuo cane con delle attività che possano dare valore alla vostra relazione. Perché quello è il momento che lui aspetta da tutto il giorno.

Ti è piaciuto l’articolo?

Potrebbe interessarti anche: CONVIVENZA CANI E BAMBINI? SI E’ POSSIBILE!